Menu Chiudi

Plenaria d’apertura del 2022: al Parlamento Europeo la toccante cerimonia in memoria del presidente David Sassoli, scomparso l’11 gennaio, e poi l’elezione di Roberta Metsola alla guida dell’assemblea. Rinnovo delle cariche anche all’interno delle commissioni: Caterina Chinnici confermata vicepresidente della Cont.

La plenaria d’apertura del 2022 è stata per il Parlamento Europeo soprattutto quella dell’ultimo e commosso saluto al presidente David Sassoli, spentosi improvvisamente l’11 gennaio. L’assemblea ne ha onorato la memoria con una toccante cerimonia tenuta a Strasburgo.

Alcuni fotogrami del filmato proiettato durante la cerimonia in ricordo di David Sassoli

“David Sassoli è stato un vero costruttore di solidarietà e di integrazione europea – ha sottolineato Caterina Chinnici dai propri canali social – un grande promotore dei valori fondanti dell’UE, voce autorevole perchè sorretta da pensiero nitido, determinazione e garbo istituzionale. In aula tante testimonianze ma anche un mosaico di sue immagini e parole a ricordarne l’impegno in nome delle persone, dei diritti, del dialogo, della pace, della democrazia. Mancherà tanto, ma la traccia che ha lasciato continuerà ad essere fonte di ispirazione”.

Caterina Chinnici e gli altri eurodeputati in un momento della cerimonia

Presenti oltre ai vertici istituzionali dell’Unione europea, numerose personalità tra le più alte cariche dei paesi dell’UE. Tra questi il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron, intervenuto anche a nome della Presidenza di turno del Consiglio dell’UE, il primo ministro italiano Mario Draghi, il lussemburghese Xavier Bettel, il greco Kyriakos Mitsotakis, il croato Andrej Plenković e il maltese Robert Abela. Hanno preso parte alla cerimonia, inoltre, molti esponenti dei parlamenti nazionali dei paesi UE.

Caterina Chinnici e il premier Mario Draghi durante la cerimonia

L’ordine del giorno della plenaria di gennaio ha riservato gran parte dello spazio ai passaggi costitutivi di metà mandato, a cominciare dall’elezione del nuovo presidente dell’assemblea. Con voto a larghissima maggioranza l’aula ha scelto l’eurodeputata maltese Roberta Metsola. È la terza donna chiamata a presiedere il Parlamento Europeo dopo Simone Veil e Nicole Fontaine (QUI il suo discorso d’insediamento). Rinnovate contestualmente anche le cariche di vicepresidente: tra i 14 eletti anche l’italiana Pina Picierno.

“Roberta Metsola saprà guidare l’assemblea con equilibrio e competenza”, ha commentato Caterina Chinnici rivolgendo anche via social gli auguri di buon lavoro alla neoeletta.

Le congratulazioni di Caterina Chinnici a Roberta Metsola per la sua elezione
a presidente del Parlamento Europeo (© European Union 2022 – Source: EP)

Per quanto riguarda l’agenda politica, la prima plenaria del 2022 ha trattato soprattutto le priorità del semestre di presidenza francese del Consiglio dell’Unione Europea, attraverso il dibattito in aula con il presidente della repubblica transalpina Emmanuel Macron, e poi ancora l’esigenza di regolamentare le piattaforme digitali per garantire la sicurezza nello spazio web e quella di rafforzare il ruolo dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema) per rendere l’UE più pronta a fronteggiare la domanda di farmaci in caso di future nuove crisi sanitarie.

A gennaio i rituali adempimenti costitutivi si sono svolti anche per le cariche interne alle commissioni parlamentari. Caterina Chinnici è stata confermata vicepresidente della commissione sul Controllo dei bilanci (Cont) e, quindi, continuerà a svolgere questo ruolo fino al termine della legislatura.

La commissione Controllo dei bilanci (Cont) durante la sessione costitutiva

Condividi sui social

News correlate